Google

Sony World Photography Awards 2010

Data:28 aprile 2010
Commenti disattivati

La terza edizione Sony World Photography Awards parla italiano. Tre sono infatti i fotografi del nostro Paese che compaiono tra i premiati: Tommaso Ausili (categoria Contemporary Issue), Paolo Pellegrin (Art & Entertainment) e Tommaso Bonaventura (Portrait).

Proprio all’italiano Ausili, che ha partecipato alla manifestazione con la serie di immagini di forte impatto emotivo “Hidden death” (che già gli era valsa la terza posizione al World Press Photo), è stato addirittura conferito il prestigioso titolo l’Iris D’Or/Fotografo dell’anno.

La manifestazione, che purtroppo in termini di presenze è stata vittima delle conseguenze dell’eruzione del vulcano islandese, ha riunito ancora una volta il gotha della fotografia mondiale, che ha risposto all’appello inviando oltre 80.000 scatti da 148 nazioni.

Quest’anno il premio alla carriera è stato attribuito a Eve Arnold, che il 21 aprile scorso ha compiuto 98 anni. Entrata nel 1951 nell’agenzia Magnum, tra gli innumerevoli reportage che ha realizzato i più noti sono quelli sulla Cina e sugli Usa, di cui il Sony World Photography Awards 2010 ha proposto un’ampia selezione. La mostra, che è stata realizzata con una meticolosa cura dei dettagli, ha riservato un grande spazio alle foto fatte a Marilyn Monroe: l’occhio di una donna fotografo ci restituisce una diva diversa da quella che siamo abituati a vedere, più intima e più intensa.

Per visitare il sito ufficiale in ligua italiana, clicca qui >>>

Sorry, the comment form is closed at this time.