Google

‘Forse fotografia – Attraverso l’Arte’

Data:13 gennaio 2011
Commenti disattivati

La Pinacoteca Nazionale di Bologna ospita la mostra ‘Mario Cresci Forse fotografia attraverso l’arte’ fino al 31 gennaio 2011. Si tratta del primo esordio di un progetto, ideato da Luigi Ficacci, che comprende due ulteriori edizioni: una a Roma, all’Istituto Nazionale per la Grafica, e la successiva a Matera, al Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna della Basilicata.
Mario Cresci è uno dei protagonisti della ricerca fotografica italiana degli ultimi quattro decenni del XX secolo, nel suo lavoro più recente infatti, unisce al rigore e alla leggerezza ludica e dissacratoria, che sono tipici dell’avanguardia italiana di fine anni sessanta e settanta, una inesauribile curiosità sperimentale, particolarmente mossa dalle innovazioni della tecnica e dall’attrazione verso il confronto con l’inventiva di altri artisti.
La mostra si compone di una parte antologica, in cui circa 90 opere fotografiche dimostrano l’eccezionale rilevanza complessiva del suo lavoro. Si inizia con immagini appartenenti alla ricerca sulla forma geometrica. Alterazione del cerchio, Venezia, 1964 e Alterazione del quadrato, Venezia, 1964 – Matera, 1972 testimoniano la prima fase di sperimentazione, conseguente la formazione presso il corso superiore di Disegno Industriale a Venezia.
Al termine del ciclo espositivo è prevista la pubblicazione di un volume monografico dedicato all’intero progetto.
Curata da Luigi Ficacci in collaborazione con l’Artista, questa prima edizione è stata realizzata dalla Soprintendenza di Bologna, ed è prodotta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal Comune di Bologna, dalla Fondazione Carisbo e dall’Associazione degli Amici della Pinacoteca Nazionale “Società di S. Cecilia”.

Per info:

dal 20 Novembre 2010 al 31 Gennaio 2011 Bologna, Pinacoteca Nazionale
Via delle Belle Arti, 56 – Bologna
Tel. 051 4209411
Martedì – Domenica e festivi ore 9 – 19
Lunedì chiuso

Sorry, the comment form is closed at this time.