Google

Mostra fotografica a Caltanissetta

Data:18 ottobre 2012
Commenti
Scrivi

Esistono realtà nel mondo che sono bene diverse rispetto a quelle a cui siamo abituati noi. Ci sono posti in cui le donne non hanno libertà di parola, di pensiero o di azione e ogni qualvolta decidono di ribellarsi a questo sistema antico e maschilista, i loro corpi vengono deturpati dall'acido, che rovina loro la vita.

Questo, ad esempio, è successo a Fakhra Younas, una bellissima ex danzatrice di Karachi che è fuggita dal suo paese dopo che il marito l'aveva bruciata con l'acido mentre stava dormendo. Una volta arrivata in Italia, poi, si è sottoposta a decine di operazioni plastiche e chirurgiche per cercare di riacquistare in qualche modo un volto normale. Il dolore, però, è stato talmente forte che la donna ha deciso di suicidarsi lo scorso anno a Roma.   

Quella di Fakhra, però, non è purtroppo l'unica storia di donne maltrattate e bruciate vive. Ed è proprio per sensibilizzare le persone sugli avvenimenti che accadono nel resto del mondo, che a Caltanissetta è stata organizzata la mostra fotografica "Quando l'acido sfigura anche l'anima", dove saranno presenti gli scatti realizzati dalla fotografa palermitana Shobha Battaglia in Bangladesh nel 2012. L'esposizione sarà visibile al pubblico da sabato 20 al 27 ottobre.

Segui Photoworld su FacebookTwitter e Google +

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *