Fotografia: addio a D’Amore

Si è spento all’età di 92 anni Umberto D’Amore, il fotografo degli artisti che animò la vita culturale salernitana negli anni Settanta e Ottanta. A lui si deve la realizzazione di grandi opere che riuscivano a documentare la realtà e l’arte attraverso un fermo immagine in bianco e nero.

Ma Umberto D’Amore, oltre ad essere un estimatissimo fotografo, era anche un professore di disegno e maestro di artisti, capace di interagire con tutti i linguaggi dell’arte, delle scienze, dell’astronomia e della medicina utilizzando come unico punto d’incontro la macchina fotografica.

L’ultimo scatto era stato realizzato due anni fa e rientrava nella categoria dell’ “elettrocardiogramma impazzito”: si trattava di alcune fotografie che partivano dall’immagine di un esame del cuore e che venivano rielaborate attraverso l’utilizzo del computer e, successivamente, dipinte, per un risultato dal grande impatto visivo.

Una grave perdita per l’arte e la cultura italiana.

Segui Photoworld su Facebook, Twitter e Google +

Condividi questo post